Consulenza Specializzata per Associazioni Sportive Dilettantistiche, Socio-Culturali, O.N.L.U.S.


RICHIEDI INFORMAZIONI SUL NUOVO VADEMECUN 2016




CONSULENZA SPECIALIZZATA PER ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE, SOCIO-CULTURALE, O.N.L.U.S


L’ A.N.S.A.P. offre, in questo settore alcuni servizi altamente specializzati e di fondamentale importanza per un settore delicato ed in continua espansione come quello dell’associazionismo.

Sono interessate tutte le associazione socio-culturali, le associazioni sportive dilettantistiche, le associazioni operanti nel volontariato e le associazioni con il riconoscimento O.N.L.U.S.

La consulenza ed i servizi offerti sono proposti all’ aiuto e alla gestione delle varie problematiche giuridico/amministrativo/tributari e per la costituzione e la corretta gestione un’associazione.

Nello specifico i servizi rivolti alle associazioni sono:
  • costituzione associazione
  • iscrizioni ed autorizzazioni amministrative
  • contabilità e bilancio
  • attività istituzionale e commerciale
  • Legge 398/91
  • Legge 460/97
  • DPR. 235/01
  • Legge 289/02 art. 90
  • Iscrizione albo regionale O.N.L.U.S.
  • Pratiche di finanziamento credito sportivo
  • Legge sul volontariato
GUIDA ALLA SCELTA E ALLA COSTITUZIONE DI UN’ASSOCIAZIONE

Prima proseguire nella guida è bene chiarire che, a seconda degli scopi che ci si prefigge, sarà necessario effettuare una scelta ben precisa riguardo al tipo di realtà associativa che si vuole costituire: la principale differenza, ad esempio, fra associazione di volontariato e associazione di promozione sociale è il prevalere del fine solidaristico della prima su quello mutualistico della seconda. Considerato però che entrambe le diverse tipologie giuridiche sono enti non commerciali e senza scopo di lucro, non sempre è possibile operare una distinzione netta tra le due realtà.

Quale associazione scegliere?
Sono riportati di seguito i documenti necessari alla costituzione di differenti tipi di associazione: l’Organizzazione di Volontariato (OdV); le due forme di Associazione di Promozione Sociale (APS), avente o meno le caratteristiche richieste dall’art. 10 del D.Lgs 460/97 per ottenere lo status fiscale di ONLUS; l’Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale (ONLUS), per la quale si riportano anche i documenti necessari per l’iscrizione all’Anagrafe unica delle ONLUS da inviare alla Direzione Regionale delle Entrate, condizione necessaria per acquisire tale status. 

Primo passo comune a tutti i tipi di enti non profit consiste nel dotarsi di un atto costitutivo, che rappresenta il contratto col quale i soci fondatori costituiscono l’associazione, e del relativo statuto, che ne elenca norme e regole di funzionamento: 

MODELLI di atto costitutivo
L’atto costitutivo di una Associazione di promozione sociale
L’atto costitutivo di una Onlus
L’atto costitutivo di una Organizzazioni di volontariato
L’atto costitutivo di una Associazione sportiva dilettantistica

MODELLI di STATUTO
Lo statuto di una Associazione di promozione sociale
Lo statuto di una Onlus
Lo statuto di una Organizzazione di volontariato
Lo statuto di una Associazione sportiva dilettantistica
Note esplicative redazione statuto Onlus


Il secondo passo è recarsi all’Ufficio delle Entrate per richiedere il codice fiscale.
Una volta costituita in forma scritta l’associazione, è necessario darne comunicazione all’Ufficio delle Entrate attraverso la richiesta gratuita del codice fiscale.
Il codice fiscale sarà richiesto dal presidente dell’associazione e sarà altra cosa rispetto al suo personale: per questo motivo va richiesto da tutte le associazioni anche da quelle che non svolgono alcuna attività imponibile ai fino tributari. Attraverso il codice fiscale l’associazione acquisterà autonomia tributaria e potrà registrare l’atto costitutivo e lo statuto, farsi rilasciare fattura per gli acquisti, compilare eventuali dichiarazioni fiscali, versare le ritenute d’acconto, ecc. Il modulo con il codice fiscale dell’associazione contiene anche i dati relativi al Presidente e alla sede legale: ogni volta quindi che cambia il Presidente o viene trasferita la sede, deve esserne data comunicazione all’Ufficio delle Entrate affinché vengano cambiati (naturalmente il numero di codice fiscale resta invariato).
La Partita IVA, diversamente dal codice fiscale, identifica un soggetto che svolge abitualmente e professionalmente un’attività commerciale ai fini fiscali: mentre tutti devono possedere il codice fiscale solo le associazioni che svolgono abitualmente attività commerciali devono dotarsi della Partita IVA. Se l’associazione intende, quindi, avviare anche un’attività commerciale (conforme al suo fine istituzionale ed esclusivamente a supporto della stessa), insieme al codice fiscale dovrà aprire anche la partita IVA.

• Modello per la richiesta di Codice Fiscale
• Modello per la richiesta di Partita IVA e istruzioni


REGISTRAZIONE DEI DOCUMENTI
Non essendo prevista una forma particolare per l’atto costitutivo di un’associazione non riconosciuta, è possibile registrarlo semplicemente presso l’Ufficio dell’Agenzia delle Entrate della propria zona in modo da fargli acquistare la forma giuridica di scrittura privata registrata. Viceversa, qualora l’associazione possegga un patrimonio e voglia conseguire la personalità giuridica, dovrà stipulare l’atto in forma di atto pubblico alla presenza di un notaio.
Prima di richiedere all’ufficio la registrazione della scrittura privata, si devono pagare le imposte di registro utilizzando il modello F23 (le organizzazioni di volontariato che si iscrivono al Registro del Volontariato ne sono esenti salvo per i diritti di segreteria che sono a carico di tutti): il pagamento va effettuato in banca, alla posta o presso il concessionario della riscossione.

Le spese per la registrazione sono le seguenti:
• OdV: nessuna spesa
• APS: Imposta di registrazione (168,00 Euro), imposte di bollo (una marca da bollo da 14,32 Euro ogni 100 righe del documento)
• ONLUS: imposta di registrazione (168,00 Euro)

Una volta effettuato il pagamento, il contribuente deve presentare all’Ufficio:
• gli atti da registrare (atto costitutivo e statuto) in duplice copia originale: su ognuno dei documenti va applicata una marca da bollo da 14,62 euro ogni 4 facciate oppure ogni 100 righe. Le Organizzazioni di volontariato e le Onlus ne sono esenti.
• i modelli di richiesta di registrazione (modello 69 e modello RR).
• la ricevuta di versamento (copia del modello F23).

L’Ufficio registra l’atto, trattiene un originale e restituisce l’altro.

Una associazione costituita con scrittura privata registrata è regolarmente costituita e può operare senza ulteriori adempimenti, l’atto pubblico è obbligatorio per la costituzione solo qualora l’associazione intendesse richiedere il riconoscimento della personalità giuridica.
Per accedere a contributi e godere di agevolazioni fiscali, l’associazione deve iscriversi negli appositi registri.


• Modello F23
• Modello RR
• Modello 69 

Istruzioni Mod. F23 

Dichiarazione per la anagrafe delle Onlus

Comunicazione per la anagrafe delle Onlus

Procedimento Iscrizione Onlus